Logo
Menu Chiudi
perversi-maurizio

Perversi si avvale della tecnica rinascimentale amalgamata al romanticismo tedesco di fine '800 per creare una sua visione "verista" che apre le porte all'automatismo psichico.

Il riferimento alla realtà che privilegia la forma a danno della corrente surreale astratta, trova in Perversi una felice sintesi, ch'egli adopera per conciliare la conoscnza razionale del soggetto pittorico, alla componente irrazionale e astratta...".

Antonino De Bono